Il cambiamento può avere delle incertezze, ma non si fermerà

Io dubito che ci sia una formula per un bilanciamento permanente fra la condizione dell'uomo e la natura. Non credo nemmeno in una società perfetta. Tuttavia credo nelle comunità autonome emarginate dagli attuali modelli economici, educativi, religiosi, sociali e politici. Composte da individui instancabili che danno la vita e alimentano i semi seminati da pensatori, artisti e scienziati che dai propri campi hanno propagato una nuova prospettiva sulla coesistenza umana, rompendo gli schemi. Contravvenendo all'uomo predatore dei giorni nostri. Il cambiamento è in corso, la moltiplicazione dei suoi movimenti amplia di coscienze di più persone, da più regioni. Il cambiamento può avere delle incertezze, ma non si fermerà. Io entravo a farne parte. Puebla, Messico. 24 luglio 2011. Zory.